I problemi idraulici non vanno mai sottovalutati, ad ogni modo è importante sapere quando è necessario contattare un servizio di pronto intervento. La prestazione d’urgenza, infatti, è inevitabile laddove bisogna riparare il danno immediatamente.

In altri casi, invece, è possibile aspettare e richiedere un intervento ordinario, isolando il guasto senza mettere in pericolo l’incolumità dell’impianto o della casa. Vediamo quando chiamare un idraulico, analizzando in quali situazioni è essenziale evitare il fai da te.

Emergenza Idraulico: quando attivare la chiamata d’urgenza?

La necessità di un idraulico urgente è indispensabile quando il guasto rappresenta un rischio serio, poiché la rottura potrebbe causare una serie di danni ingenti. Queste prestazioni sono diverse dai lavori ordinari, all’interno dei quali rientrano anche gli interventi di manutenzione degli impianti.

Tra quelli a carattere straordinario, invece, bisogna saper distinguere i casi che possono attendere da quelli che hanno bisogno di una riparazione veloce. In alcune situazioni è più facile comprendere la gravità del danno, in altre risulta più complesso, per questo motivo è utile conoscere le principali motivazioni che rendono fondamentale l’attivazione del servizio di emergenza idraulico.

Otturazioni degli impianti idraulici

Un evento da non trascurare è senz’altro l’otturazione degli impianti idraulici, soprattutto se l’ostruzione non permette di utilizzare il lavello o il lavandino. Se l’acqua defluisce lentamente, il problema potrebbe essere lieve, altrimenti se l’acqua non scende il danno potrebbe essere grave.

Perdite del wc o degli impianti

La perdita di un impianto idraulico non costituisce necessariamente un difetto serio, tuttavia comporta uno spreco d’acqua considerevole e un aumento dei costi legati al maggiore consumo idrico. Questi aspetti non vanno tralasciati, infatti oltre agli effetti economici e ambientali potrebbero causare fuoriuscite e allagamenti.

Scoppi e rotture degli impianti

Naturalmente, quando scoppia una tubatura la prima cosa da fare è chiudere il rubinetto generale dell’acqua, bloccando quanto prima il flusso d’acqua. Allo stesso tempo, per poter usare gli impianti è indispensabile contattare un servizio di emergenza idraulico, per evitare di rimanere ore o giorni senza poter usare la cucina o il bagno.

Perdite dai caloriferi

I termosifoni sono essenziali per il riscaldamento domestico, tuttavia in assenza di una manutenzione adeguata possono presentare problemi alle valvole, ai giunti di collegamento, oppure rompersi se molto vecchi. La soluzione migliore consiste nel chiamare un idraulico urgente, per ripristinare il corretto funzionamento dei caloriferi e non rimanere al freddo in pieno inverno.

Guasti all’impianto idraulico della caldaia o del boiler

La caldaia e il boiler aumentano la temperatura dell’acqua per il riscaldamento e l’ACS (acqua calda sanitaria), ma in caso di perdite e guasti è importante disattivare subito gli impianti. Un’anomalia della pressione interna potrebbe mettere a rischio l’incolumità della casa e degli inquilini, soprattutto se il malfunzionamento si presenza in prossimità della valvola di sicurezza.

Risalita delle acque reflue

Se le acque reflue non vengono smaltite correttamente, ma risalgono nei sanitari, nel lavandino o nella vasca da bagno, non resta che chiamare un servizio di pronto intervento idraulico. Il problema alla rete fognaria, infatti, potrebbe essere molto grave, causando danni ingenti all’abitazione in caso di fuoriuscite consistenti rovinando pavimenti, mobili e decorazioni.

Tubature degli impianti idraulici congelate

Un evento piuttosto sottovalutato, con tantissime persone che cercano di rimediare da sole in modi spesso fantasiosi, è il congelamento delle tubature. Nella maggior parte dei casi un intervento fai da te provoca la rottura dei condotti, quindi meglio evitare e contattare subito un idraulico qualificato per realizzare un lavoro a regola d’arte.

Macchie d’umidità e infiltrazioni d’acqua

Quando una tubatura interna perde acqua può creare danni alle murature della propria casa, ma anche a quelle dei vicini, costringendo a pagare costosi rimborsi per le opere edilizie. Per minimizzare il pregiudizio economico è fondamentale reperire un idraulico con emergenza, aggiustando subito la perdita e verificando il deterioramento di pareti e soffitti.

Quanto costa un intervento idraulico urgente?

Il prezzo di un lavoro idraulico svolto in urgenza può risultare piuttosto elevato, infatti oltre alla tariffa ordinaria bisogna aggiungere una serie di costi extra. Innanzitutto ,c’è la commissione per l’attivazione del pronto intervento, la quale prevede un importo aggiuntivo se l’intervento è realizzato di notte oppure nei giorni festivi.

Dopodiché, bisogna considerare la distanza che il professionista deve coprire per raggiungere l’abitazione, con un rimborso chilometrico più alto quando non si riesce a contattare un idraulico all’interno del proprio Comune. A questo punto è necessario tenere conto del tipo di lavoro da effettuare, analizzando la durata della prestazione, i materiali usati e la difficoltà della riparazione.

In media, il costo di un singolo intervento può superare facilmente i 3-400 euro, tuttavia per i lavori più lunghi e complessi la spesa può essere più elevata. A tutto ciò bisogna aggiungere il tempo di attesa, senza contare la difficoltà di trovare un professionista qualificato e affidabile se il guasto si manifesta di notte o di domenica.

Come avere sempre a disposizione un servizio di pronto intervento idraulico

Un modo efficiente per proteggere la propria abitazione contro questi eventi, ottenendo assistenza immediata in caso di necessità, consiste nel sottoscrivere un’assicurazione per la casa. Una polizza dedicata, infatti, consente di pagare un piccolo prezzo mensile, ricevendo in caso di urgenza il supporto di un professionista esperto.

Ad esempio, con quixa Smart Casa è possibile tutelare il proprio immobile contro vari tipi di imprevisti, grazie a un servizio di pronto intervento idraulico 24/7. Inoltre, si possono contattare anche elettricisti, fabbri, falegnami, vetrai e termoidraulici, per coprirsi dai principali danni che possono avvenire in una residenza privata.

Una polizza assicurativa garantisce diversi vantaggi, tra cui una prestazione veloce da parte di un tecnico specializzato, con un massimale che consente di non pagare nulla fino al raggiungimento della soglia prevista dal contratto. In questo modo è possibile stare sempre tranquilli, poiché in caso di necessità basta chiamare la compagnia e richiedere l’invio del professionista.