Cosa fare con l’assicurazione auto scaduta: sanzioni e soluzioni

Si può circolare con l'assicurazione scaduta? Quanto tempo si ha per pagare? Quali sono le sanzioni in cui si può incorrere? Questi dubbi risolti dagli esperti quixa

In caso di assicurazione auto scaduta si rischiano pesanti sanzioni in seguito a un controllo, per questo motivo è importante verificare sempre la validità della polizza assicurativa. Come previsto dalDecreto Sviluppo Bis , dal 2013, non viene più applicato il tacito rinnovo alla RCA, quindi al termine del contratto la polizza scade se non si provvede a rinnovarla.

In queste circostanze le compagnie assicurative inviano comunque un avviso di scadenza imminente ai clienti, per avvertire della necessità di procedere con il rinnovo ed evitare di incorrere in sanzioni. Vediamo cosa fare con l’assicurazione della macchina scaduta, come controllare la scadenza della polizza e qual è il periodo di tolleranza previsto.

 

Come sapere quando scade l’assicurazione auto

Per sapere quando scade l’assicurazione auto bisogna verificare il contratto assicurativo, all’interno del quale è indicata la data di decorrenza della polizza e la scadenza della copertura. Molte compagnie consentono di controllare la scadenza in modo digitale, utilizzando l’app dell’impresa oppure i servizi presenti nell’area riservata nel sito web della compagnia.

è possibile trovare l’informazione nel certificato assicurativo elettronico, il documento di assicurazione digitale che ha sostituito il vecchio contrassegno cartaceo. Altrimenti basta accertarsi della scadenza dell’assicurazione auto sul Portale dell’Automobilista, il sito del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, dove è possibile inserire la targa del veicolo e scoprire quando scade la polizza assicurativa.

 

Quando scade l’assicurazione auto posso circolare?

In genere la polizza RCA per la responsabilità civile autoveicoli dura 1 anno, a partire dalla data di decorrenza della polizza indicata nel contratto. Lo stesso vale per le garanzie accessorie, le assicurazioni complementari e facoltative alla RCA obbligatoria, come la copertura furto e incendio o la polizza che protegge contro gli infortuni del conducente.

Dopo la scadenza la legge prevede un periodo di tolleranza di 15 giorni; quindi, anche senza rinnovo la copertura rimane valida per altre 2 settimane dopo il termine della polizza. Con l’assicurazione della macchina scaduta non è possibile circolare, perciò dopo 15 giorni dalla scadenza non è più consentito guidare la vettura senza una nuova copertura RCA.

Ovviamente esistono anche delle polizze con durata differente, sebbene meno comuni, come le coperture assicurative temporanee. In questi casi è necessario controllare la scadenza della polizza riportata nel contratto.

 

Quanto tempo per pagare l’assicurazione auto scaduta?

L’assicurazione scaduta del veicolo può essere rinnovata e pagata entro 15 giorni dalla scadenza naturale del contratto, rivolgendosi al proprio assicuratore, oppure stipulando una nuova polizza con un’altra impresa L

Tuttavia, bisogna prestare attenzione alla decorrenza della copertura, infatti di norma la nuova polizza è valida dalle ore 00.00 del giorno successivo a quello del pagamento. Se ad esempio si acquista un’assicurazione auto il giorno 15 settembre alle ore 15.00, la polizza sarà operativa dal giorno 16 settembre dalle ore 00.00, a meno che non sia previsto diversamente nel contratto secondo l’accordo preso con l’assicuratore.

 

Le sanzioni per la circolazione in auto con l’assicurazione scaduta

Come disciplinato dall’articolo 193 del Codice della Strada, in caso di guida senza la polizza RCA si rischiano pesanti sanzioni. In particolare, dopo 15 giorni di tolleranza dalla scadenza della copertura la guida è ritenuta illegale, in quanto sprovvisti di assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile degli autoveicoli, quindi si è passibili di sanzioni.

Le norme prevedono una multa da866a 3.464euro, alla quale si aggiunge il sequestro del veicolo e il divieto a circolare su strada prima di aver sottoscritto una polizza. Inoltre, in caso di doppia violazione in 2 anni viene anche realizzata la sospensione della patente di guida, per un tempo che può andare da 1 a 2 mesi.

In alcune situazioni la sanzione può essere ridotta del 25%, se entro 30 giorni dalla scadenza originaria si provvede al rinnovo della polizza, oppure ridotta alla metà ,se entro 30 giorni si procede alla demolizione del veicolo. Quest’ultima opzione richiede la presentazione del certificato di rottamazione della vettura, con la successiva radiazione della macchina dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico).

Naturalmente è possibile non stipulare una nuova assicurazione auto, tuttavia in questi casi bisogna lasciare il veicolo parcheggiato in un’area privata. La vettura infatti non può neanche essere posteggiata in una strada aperta al pubblico, nonostante non venga guidata, ma deve essere sistemata in un luogo chiuso alla circolazione stradale come il proprio garage privato.

 

Assicurazione macchina scaduta: è possibile cambiare compagnia?

Entro 15 giorni dalla scadenza dell’assicurazione auto è necessario realizzare il rinnovo della polizza, stipulando una nuova copertura RCA obbligatoria. Il contratto può essere sottoscritto con la stessa compagnia, oppure con un altro assicuratore a seconda delle proprie esigenze, purché la decorrenza della nuova polizza inizi prima della scadenza del periodo di tolleranza.

Le imprese di assicurazione inviano sempre delle proposte di rinnovo prima della scadenza ai propri clienti, in questo modo è possibile valutare l’offerta ed eventualmente cercare delle alternative compatibili con le proprie esigenze. Al giorno d’oggi è possibile trovare soluzioni convenienti scegliendo un’assicurazione auto online, per risparmiare sul premio assicurativo e gestire la copertura in modo 100% digitale.

Con quixa è possibile ottenere un preventivo online per l’assicurazione auto in pochi istanti, basta compilare un breve questionario inserendo il numero di targa e la propria data di nascita. Oltre a prezzi competitivi è possibile personalizzare l’assicurazione auto, scegliendo le garanzie accessorie e i pacchetti adatti alle proprie necessità, gestendo la polizza online tramite l’app quixa per risolvere ogni esigenza in modo smart direttamente dallo smartphone.

Leggi anche: