I cittadini del Nord Italia si aggiudicano il primato della velocità. Il 60% degli intervistati in quest’area del Paese ammette di premere troppo sul pedale dell’acceleratore e superare i limiti.

 

Un’altra debolezza dei settentrionali? Oltre il 40% ha l’abitudine di non rispettare la distanza di sicurezza: tra le infrazioni “ammesse” si piazza al secondo posto. Nel Nord Ovest la percentuale sale addirittura al 46%.

 

Completa la “top 3” l’abitudine di viaggiare sul sedile posteriore senza indossare la cintura, come confessano di fare quasi 4 intervistati su 10.