Quasi il 40% degli automobilisti ammette di utilizzare i dispositivi tecnologici presenti in auto mentre è al volante, mettendo così in pericolo la propria sicurezza e quella degli altri.

Incredibile dictu: il navigatore batte anche il telefonino come fonte di distrazione al volante. L’utilizzo dello smartphone senza vivavoce o auricolare, infatti, è una pratica confessata solo dal 23,5% degli italiani.  I giovani, in particolare, sembrano non poter fare a meno di cambiare stazione radio, impostare il navigatore satellitare o usufruire delle altre funzionalità tecnologiche in dotazione mentre guidano: ben l’84% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni sostiene di avere questa pericolosa abitudine.