I cambiamenti climatici hanno provocato un’intensificazione dei fenomeni atmosferici violenti, un problema molto serio in quanto è in aumento il rischio di incorrere in eventi estremi come intense grandinate. Questi avvenimenti possono danneggiare seriamente l’auto, costringendo ad affrontare costose e lunghe riparazioni.

Per tutelarsi contro le conseguenze dei danni della grandine sull’auto la soluzione migliore è acquistare una polizza per gli eventi naturali. Questa garanzia accessoria consente di ampliare le tutele dell’assicurazione RC Auto, offrendo una protezione importante non solo contro le grandinate ad un prezzo davvero competitivo.

COS’È L’ASSICURAZIONE AUTO PER GRANDINE

Per proteggere l’auto dalle grandinate è possibile aumentare le coperture della RCA sottoscrivendo un’apposita polizza aggiuntiva. In particolare, si tratta di un’assicurazione contro gli eventi naturali, una garanzia accessoria di integrazione alla copertura obbligatoria.

Questa protezione extra permette di preservare la vettura qualora dovesse subire dei danni alla carrozzeria, dovuti a una serie di fattori ambientali avversi, tra cui anche la grandine. La polizza è sempre più richiesta negli ultimi anni, a causa dell’aumento dell’instabilità climatica e dell’incremento degli eventi di natura molto intensa e improvvisi, ormai piuttosto comuni in tutto il Paese e in ogni periodo dell’anno.

COSA COPRE LA POLIZZA EVENTI NATURALI

L’assicurazione contro gli eventi naturali mette a disposizione diverse coperture. Nel dettaglio, questa polizza propone varie tutele per proteggere il veicolo dalle conseguenze di alcuni fenomeni atmosferici, tra cui:

  • grandine;
  • tempeste;
  • uragani;
  • trombe d’aria;
  • vento;
  • inondazioni;
  • slavine;
  • frane;
  • allagamenti.

Inoltre, molte polizze includono nella garanzia eventi naturali anche un indennizzo in caso di fuoriuscita di fiumi, laghi, bacini idrici e corsi d’acqua, oppure per i danni provocati dall’urto di oggetti spostati dal vento. Allo stesso tempo può essere compreso un risarcimento contro la caduta di alberi e pietre, qualora le cause siano riconducibili a fenomeni atmosferici di natura violenta.

COME FUNZIONA LA GARANZIA ACCESSORIA EVENTI NATURALI

La polizza contro la grandine e contro gli altri fattori naturali estremi che possono danneggiare l’auto fornisce un rimborso per coprire le spese di riparazione della vettura dopo l’evento. In questo modo, se il veicolo dovesse riportare danni e guasti in seguito al fenomeno climatico, la compagnia assicurativa provvederà all’accertamento e all’erogazione dell’indennizzo previsto dal contratto.

Ovviamente ogni copertura presenta delle caratteristiche particolari, tra cui delle franchigie che possono richiedere una partecipazione minima per l’attivazione del rimborso, oppure degli importi minimi al di sotto dei quali la polizza non scatta. Si tratta in genere di danni di bassa entità, con un valore molto contenuto che non rende conveniente l’attivazione dell’assicurazione.

Dopodiché vengono indicati dei massimali per i risarcimenti, per stabilire l’importo limite dell’indennizzo calcolato al momento della sottoscrizione della garanzia. Inoltre, possono essere presenti delle esclusioni specifiche, con delle situazioni particolari che non rientrano tra le opzioni di rimborso. Ad ogni modo è importante leggere sempre con attenzione il contratto ed eventualmente richiedere il supporto del servizio clienti.

QUANTO COSTA RIPARARE I DANNI DELL’AUTO DALLA GRANDINE

L’assicurazione eventi naturali è una polizza davvero essenziale al giorno d’oggi, in grado di garantire un elevato rapporto costo/benefici. Il prezzo della copertura è piuttosto contenuto, con una tariffa che dipende da una serie di fattori come il tipo di veicolo, il valore commerciale della vettura, la zona di residenza e l’utilizzo che viene fatto dell’auto (numero di chilometri, guida per lavoro, circolazione in città, ecc…).

In media, il costo della garanzia accessoria contro gli eventi naturali non supera i 150 euro l’anno, considerando una vettura di media cilindrata e l’integrazione della copertura con la polizza RC Auto. Al contrario, i danni provocati dalla grandine sull’auto possono essere molto costosi da riparare, soprattutto in caso di lesioni estese della carrozzeria o di rottura del parabrezza.

Il prezzo delle riparazioni del danno medio causato dalle grandinate si aggira intorno ai 1.000-2.000 mila euro, una cifra elevata per gli automobilisti sprovvisti di una polizza dedicata. Basti pensare che non sempre è possibile effettuare la sola sistemazione delle cosiddette bolle da grandine, in quanto buchi di grandi dimensioni, scalfitture della superficie e crepe potrebbero rendere necessaria la riverniciatura dell’auto.

COME RIPARARE L’AUTO CON LA GARANZIA EVENTI NATURALI

Acquistando un’assicurazione complementare per gli eventi naturali è possibile ricevere supporto immediato, quindi in caso di danneggiamenti dopo una grandinata, o un altro fenomeno incluso nella polizza, basta entrare in contatto con la propria compagnia. Dopodiché, in base alle procedure previste, sarà inviato un perito oppure basterà rivolgersi presso un’officina convenzionata.

In seguito alla visione dei danni, e alla stima del costo di riparazione, è possibile procedere con l’intervento ripristinando l’aspetto estetico e funzionale della carrozzeria, sostituendo eventuali componenti rotti o guasti. Di norma è possibile affidarsi anche a centri non convenzionati, tuttavia le officine accreditate sono più vantaggiose in quanto danno diritto a una serie di condizioni agevolate.

PERCHÉ CONVIENE UNA POLIZZA CONTRO GLI EVENTI NATURALI

La garanzia contro gli eventi naturali è una polizza veramente utile e conveniente al giorno d’oggi. Questa assicurazione è vantaggiosa specialmente per chi non possiede un garage per il ricovero notturno del veicolo, per i conducenti che percorrono molti chilometri l’anno, oppure per le persone che vivono in zone particolarmente soggette ai fenomeni climatici violenti e inattesi.

Negli ultimi anni gli eventi atmosferici straordinari sono in crescita, come rilevato da uno studio condotto dalla Coldiretti su elaborazione dei dati dell’ESWD (European Severe Weather Database). Soltanto nel mese di giugno le grandinate intense sarebbero aumentate del 127% rispetto allo stesso mese del 2019.

Le grandinate non solo sono sempre più forti e improvvise, ma è in crescita il diametro dei chicchi di grandine a causa dei cambiamenti climatici. Ormai il rischio di incappare in danneggiamenti estesi, costosi e difficili da riparare è piuttosto elevato, qualora il proprio veicolo dovesse venire investito da un evento di tale portata.

Inoltre, la garanzia accessoria eventi naturali include una copertura completa contro i fenomeni climatici avversi, per proteggere l’auto non solo dalla grandine, ma da molti altri pericoli legati ai fenomeni atmosferici violenti. Sicuramente si tratta di una copertura da considerare al momento dell’acquisto della polizza RCA, soprattutto se abbinata all’assicurazione sui cristalli.