Le migliori 7 macchine ibride economiche da acquistare

Cerchi una macchina ibrida, ma non vuoi spendere un capitale? Scopri in questo articolo i migliori modelli, divisi per fasce di prezzo.

Al giorno d’oggi è sempre più conveniente acquistare un’auto ibrida, in quanto rappresenta una soluzione efficiente per la riduzione dei consumi e dell’inquinamento. Rispetto alle vetture elettriche non presentano limiti di autonomia, inoltre possono beneficiare di alcune agevolazioni importanti. I veicoli ibridi, infatti, in base ai livelli di emissioni rientrano negli incentivi pubblici, senza contare la possibilità di risparmiare sull’assicurazione auto, con una vasta gamma di modelli tra cui scegliere. Vediamo 7 macchine ibride economiche da comprare, con una selezione di vetture proposte sul mercato ad un prezzo accessibile.

Fiat Panda Hybrid (a partire da 13.900 euro)

Indicata come l’auto ibrida meno costosa in commercio, la Fiat Panda Hybrid è dotata della tecnologia mild hybrid, con un propulsore termico a tre cilindri affiancato da un motore elettrico per il recupero dell’energia. Complessivamente la vettura dispone di una potenza di 70 cv, con emissioni di CO2 di 89 g/Km e un consumo nel ciclo combinato di 3,9 l/100 Km. La piccola utilitaria del marchio italiano è omologata con lo standard Euro 6D Final, può arrivare a 164 Km/h e accelerare da 0 a 100 Km/h in 13,9 secondi. La dotazione di serie è minima, ma è possibile personalizzare il veicolo con tantissimi optional e accessori, mentre l’abitabilità è apprezzabile e risulta davvero pratica e maneggevole.

Lancia Ypsilon Hybrid (a partire da 14.750 euro)

Una macchina ibrida economica è la Lancia Ypsilon Hybrid, dotata della tecnologia mild hybrid per diminuire consumi ed emissioni. La vettura ha un motore 3 cilindri da 70 cv, coadiuvato da una batteria da 0,13 kWh per il recupero dell’energia, un’opzione che consente di ridurre le emissioni di CO2 a 92 g/Km e i consumi a 4 l/100 Km nel ciclo misto. Si tratta di un’auto per la città maneggevole e pratica da guidare, con un peso di appena 1.050 Kg e una lunghezza di 384 cm. Gli interni sono curati ed eleganti, sono disponibili i vetri oscurati di serie e il servosterzo con funzione City, con sedile regolabile in altezza, assistenza per le partenze in salita e connettività Bluetooth per lo smartphone.

Suzuki Ignis Hybrid (a partire da 16.500 euro)

Un’auto ibrida economica per la mobilità urbana è la Suzuki Ignis Hybrid, un’utilitaria compatta da 3,7 metri versatile e comoda per 4 persone. La piccola giapponese offre un consumo di 3,9 l/100 Km nel ciclo combinato, con emissioni di anidride carbonica di 89 g/Km e una velocità massima di 165 Km/h. All’interno c’è un sistema multimediale con schermo touchscreen, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, inoltre è disponibile anche con il cambio automatico e la trazione integrale AllGrip. Non mancano anche il cruise control, l’assistenza per le partenze in salita, l’avviso per il superamento della corsia di marcia e il monitoraggio della stanchezza contro il colpo di sonno.

Fiat 500 Hybrid (a partire da 19.150 euro)

Non rientra nelle agevolazioni dell’Ecobonus Auto 2020/21, tuttavia la Fiat 500 Hybrid è una delle migliori proposte del settore, soprattutto per chi desidera acquistare una macchina ibrida spendendo poco. A meno di 20 mila euro la piccola di casa Fiat offre la tecnologia mild hybrid, con una potenza di 70 cv e una velocità massima di 167 Km/h. I consumi nel ciclo medio sono di 3,9 l/100 Km, con emissioni di CO2 di 88 g/Km e recupero dell’energia tramite una batteria da 0,13 kWh. Questa soluzione permette di abbattere del 20% i consumi rispetto ai modelli tradizionali, con la 500 che rimane agile nel traffico e facile da guidare in città, con un abitacolo confortevole e ben insonorizzato.

Toyota Yaris Hybrid (a partire da 22 mila euro)

Realizzata con la tecnologia full hybrid, la Toyota Yaris Hybrid è una delle macchine ibride meno costose nel segmento delle utilitarie a 5 posti. La berlina 2 volumi giapponese presenta un design moderno e originale, una lunghezza di poco meno di 4 metri e un bagagliaio da 286 litri. Il motore 1.5 Hybrid sviluppa 116 cv, assicurando una velocità massima di 175 Km/h e un’accelerazione da 0 100 Km/h in 9,7 secondi. La Yaris ibrida propone un consumo nel ciclo combinato di 2,9 l/100 Km, con emissioni di CO2 di 64 g/Km, in più offre il climatizzatore automatico e il nuovo sistema di infotainment Toyota Touch con schermo touchscreen da 7 pollici.

Honda Jazz Hybrid (a partire da 22.500 euro)

La nuova Honda Jazz Hybrid è un’utilitaria spaziosa e agile nel traffico, caratterizzata da una dotazione di serie completa e un ottimo livello di sicurezza attiva e passiva, con 5 stelle nei test Euro NCAP. La vettura integra la tecnologia full hybrid, con 97 cv e la possibilità di muoversi in città alle basse velocità in modalità 100% elettrica a zero emissioni. Il consumo di 3,7 l/100 Km nel ciclo misto è uno dei migliori della categoria, con emissioni di CO2 contenute di 84 g/Km, una velocità massima di 175 Km/h e uno scatto da 0 a 100 Km/h in circa 9,4 secondi. L’allestimento comprende il sistema multimediale da 9 pollici, predisposto per Android Auto e Apple CarPlay, il cruise control adattivo e il mantenimento della corsia di marcia.

Kia Niro Hybrid (a partire da 26.750 euro)

Con meno di 27 mila euro è possibile acquistare il SUV ibrido Kia Niro, un fuoristrada compatto con tecnologia full hybrid, un grande bagagliaio da 436 litri e omologazione per 5 posti. Il motore da 141 cv offre consumi ridotti di 3,4 l/100 Km nel ciclo combinato, con emissioni di anidride carbonica di 79 g/Km e una velocità massima di 164 Km/h. L’impianto multimediale è innovativo e completo nelle funzionalità, con diversi sistemi di assistenza alla guida come il rilevamento della stanchezza del conducente e lo Smart Cruise Control. In alternativa c’è la versione ibrida plug-in, proposta con un prezzo a partire da poco più di 38 mila euro, in grado di abbassare i consumi fino a 1,3 l/100 Km e le emissioni di CO2 ad appena 29 g/Km.