Come verificare il pagamento del bollo auto

Quando è necessario fare una verifica del pagamento del bollo auto negli anni precedenti? Come procedere? Te lo spiegano gli esperti quixa!

La verifica del pagamento del bollo auto è un’operazione importante, per accertarsi che la tassa automobilistica sia stata regolarmente versata e il veicolo non sia passibile delle sanzioni previste dalle normative di legge. Ovviamente per le vetture con un unico proprietario è tutto più semplice, in quanto si conosce bene se il pagamento è stato effettuato o meno.

Conoscere se l’imposta è stata corrisposta entro i termini su autoveicoli che hanno avuto più proprietari, ad esempio al momento di comprare una macchina usata,èun procedimento piuttosto semplice, da effettuare anche online. Vediamo subito quali sono tutte le opzioni disponibili.

Controllo pagamento bollo auto: perché è importante?

Il bollo auto è una tassa automobilistica regionale, ovvero un’imposta corrisposta alle Regioni, il cui pagamento è obbligatorio per tutti i proprietari di veicoli iscritti al PRA (Pubblico Registro Automobilistico). In caso di contratti di leasing o di noleggio a lungo termine, devono versare la tassa gli utilizzatori della vettura.

Il primo bollo auto deve essere versato nel mese d’immatricolazione del mezzo, dopodiché il pagamento va effettuato ogni anno. Ovviamente esistono anche delle eccezioni, infatti alcune Regioni prevedono l’esenzione del bollo per le auto ibride ed elettriche per 3 o 5 anni, inoltre non devono pagarlo le persone invalide al 67% secondo la Legge 104 e alcune categorie come autisti di taxi e NCC.

In tutti gli altri casi bisogna pagare il bollo auto altrimenti si rischiano pesanti sanzioni, con una multa di importo progressivo in base al periodo di ritardo con il quale si corrisponde l’imposta. Oltre agli interessi di mora possono essere applicate delle sanzioni più o meno gravi, arrivando fino al fermo amministrativo del mezzo e alla radiazione del veicolo dal PRA.

Sanzioni bollo auto in ritardo

  • Fino a 14 giorni – interessi + sanzione dello 0,1% dell’importo del bollo.
  • Dal 15° al 30° giorno – 0,2% di interessi per ogni giorno + sanzione dell’1,5% dell’importo del bollo.
  • Dal 30° al 90° giorno – 0,2% di interessi per ogni giorno + sanzione dell’1,67% dell’importo del bollo.
  • Dal 91° al 365° giorno – 0,2% di interessi per ogni giorno + sanzione dell’3,75% dell’importo del bollo.
  • Oltre 1 anno – 1% di interessi per ogni semestre + sanzione del 30% dell’importo del bollo.

Come verificare pagamento bollo auto

Per evitare di pagare multe salate, rischiando anche il fermo del veicolo, è fondamentale versare ogni anno la tassa automobilistica entro i termini previsti dalle disposizioni di legge. Tuttavia a volte può succedere di dimenticarsi del pagamento del bollo auto, oppure si desidera acquistare una vettura di seconda mano e si vuole verificare che sia in regola con l’imposta.

In questi casi esistono diverse modalità per il controllo del bollo auto, dai metodi tradizionali recandosi agli sportelli degli uffici preposti, alle procedure digitali per scoprire se le tasse automobilistiche sono state versate anche da remoto. Per farlo servono appena due semplici informazioni, il tipo di autoveicolo e la targa del mezzo.

Bollo: verifica pagamento online sul sito dell’ACI

La maggior parte delle Regioni italiane si affida all’ACI (Automobil Club d’Italia) per la gestione del bollo auto, perciò un modo semplice e veloce per verificare se il pagamento è stato realizzato è attraverso il portale Aci.it. Tra i vari servizi online proposti c’è il Calcolo del Bollo e del Superbollo, una funzionalità gratuita messa a disposizione di tutti i cittadini.

Nella pagina web dell’ACI è possibile calcolare l’importo della tassa automobilistica, specificando il tipo di veicolo, la Regione di residenza e la targa della vettura. Se il versamento è già stato effettuato il sistema lo indica, altrimenti è possibile pagare online attraverso il sistema pagoPA, con una commissione in base al metodo di pagamento utilizzato.

L’ACI propone anche altri servizi utili, tra cui l’opzione RicordaLaScadenza per ricevere un avviso quando il bollo auto sta per scadere, iscrivendosi al servizio di notifica fornito dall’Automobil Club d’Italia. Inoltre è possibile ricevere assistenza in caso di ricezione di un avviso di pagamento per il bollo auto, inviando online una richiesta di riesame per farla verificare al personale dell’ACI.

La verifica del pagamento del bollo auto è valida per chi risiede nelle seguenti Regioni e Province Autonome:

  • Abbruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Emilia-Romagna
  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Puglia
  • Sicilia
  • Umbria
  • Provincia Autonoma di Bolzano
  • Provincia Autonoma di Trento

Verifica bollo auto Agenzia delle Entrate

L’accertamento del pagamento del bollo auto poteva essere eseguito anche tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, in quanto questa si occupa anche della gestione della tassa automobilistica per conto delle Regioni Sardegna e Friuli Venezia Giulia. Tuttavia il servizio è in fase di dismissione, come previsto dal DL n. 124/2019, con il passaggio delle competenze al nuovo sistema del PRA gestito dall’ACI.

L’archivio delle tasse automobilistiche dell’Agenzia delle Entrate permetteva di controllare non solo il pagamento dell’anno corrente, ma anche lo storico dei versamenti dell’imposta regionale relativi agli anni precedenti. Anche in questo caso bastava inserire la targa del veicolo, la categoria e la tipologia specificando l’anno per il quale si voleva controllare il bollo.

Controllo bollo auto Lombardia e Piemonte

Alcune Regioni propongono dei servizi dedicati per la verifica del pagamento del bollo auto, tra cui la Lombardia attraverso il Portale Tributi. L’accesso richiede il possesso delle credenziali digitali dello SPID oppure di una carta d’identità elettronica (CIE), altrimenti è possibile entrare identificandosi tramite la tessera sanitaria o l’OTP di Regione Lombardia.

Una procedura simile è prevista per i residenti della Regione Piemonte, i quali possono controllare il bollo sulla piattaforma Sistemapiemonte, con accesso libero o attraverso sistema di autenticazione. Il servizio propone notifiche con registrazione per ricordarsi le scadenze del bollo, il pagamento online della tassa automobilistica, il calcolo online dell’imposta e la consultazione delle pratiche.

Altri modi per verificare il bollo auto

Il pagamento del bollo auto si può verificare anche di persona, recandosi presso un’agenzia di pratiche auto autorizzata, oppure chiedendo informazioni in un ufficio territoriale dell’ACI. In queste sedi e sul sito dell’ACI è possibile ottenere una visura del bollo, per controllare la presenza di eventuali pendenze e tasse non pagate anche negli anni precedenti.