La patente è il documento obbligatorio che consente di poter guidare un veicolo a motore sulle strade pubbliche.

Ecco le tre tipologie di patente A:

 

Con la patente AM è possibile guidare ciclomotori a 2 o 3 ruote e quadricicli leggeri (minicar 6kW e quad 4kW). Devono comunque avere velocità non superiore a 45Km/h e ciclindrata non superiore a 50cc.

L’età minima per conseguire la patente AM è 14 anni. 
E’ possibile trasportare un passeggero solo se il conducente ha compiuto 16 anni. 

La patente AM è valida anche negli stati dell’Unione Europea, a partire dal compimento dei 16 anni.

Con la patente A1 è possibile guidare motocicli con cilindrata massima 125cc e potenza non superiore a 11kW e rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg e tricicli di potenza non superiore a 15 kW.

L’età minima per conseguire la patente A1 è 16 anni. 

Con la patente A2 è possibile guidare motocicli con cilindrata di almeno 400cm3 e potenza nominale di almeno 20 kW ma non superiore a 35 kW e rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg.

Con la patente A è possibile guidare motocicli con cilindrata di almeno 600cm3 e potenza nominale e massa a vuoto superiore a 180 kg.

L’età minima per conseguire la patente A2 è 18 anni, mentre per la A è 24 anni (oppure 20 anni ma con A2 da almeno 2 anni).

 

Chi ha la patente A1 o B1 o B o BE può conseguire la patente A2 o A svolgendo solo la prova pratica di guida.