La maggior parte delle famiglie italiane possiede un cane, un animale sempre più presente nelle nostre case. Tuttavia quando bisogna portarlo con sé in auto è necessario farlo in sicurezza, soprattutto in vista di un lungo viaggio.

La legge richiede che siano sempre mantenute condizioni adeguate di sicurezza, evitando che l’animale possa rappresentare un pericolo o una distrazione per il conducente. Vediamo come trasportare il cane in auto in modo sicuro, prestando attenzione anche al benessere del proprio amico a quattro zampe.

LA NORMATIVA SUL TRASPORTO DEI CANI IN MACCHINA

Portare il cane in macchina richiede alcune accortezze, infatti il trasporto di animali domestici in auto è vincolato alle normative del Codice della Strada. In particolare è consentito far salire a bordo un solo cane alla volta, adoperandosi affinché la sua presenza non intralci la guida o crei condizioni di pericolo durante la marcia.

Per un numero superiore di animali è necessario procedere in maniera diversa, utilizzando delle apposite gabbie oppure sistemando i cani nel vano posteriore. Il portabagagli, inoltre, deve essere separato dal resto dell’abitacolo da un divisorio, applicando una struttura a grata o un rivestimento simile.

LE SANZIONI PER IL TRASPORTO IRREGOLARE DEL CANE IN AUTO

Se il cane viene portato nel veicolo in modo inadeguato, ad esempio senza l’apposita gabbia o una rete di separazione, si rischia di incorrere nelle sanzioni previste dall’articolo 169 del Codice della Strada. La norma prevede una multa da 84 a 335 euro, oltre alla decurtazione di un punto dalla patente di guida.

Le sanzioni si applicano per qualsiasi animale domestico, quindi sia per il trasporto dei cani sia per quello dei gatti. È importante, perciò, capire come viaggiare in macchina con il proprio amico a quattro zampe in maniera sicura, per evitare di ricevere una multa e garantire la propria e l’altrui incolumità.

LA GABBIA PER IL TRASPORTO DEI CANI IN MACCHINA

Tra gli accessori per il trasporto dei cani in macchina una delle opzioni più comuni e semplici da usare è il trasportino, una gabbia all’interno della quale far accomodare l’animale per evitare che si muova durante la marcia del veicolo. Si tratta di una soluzione adatta ai cani di taglia piccola o media, non indicata per ovvie ragioni a quelli più grandi.

Questo contenitore è piuttosto economico da acquistare, infatti si possono trovare modelli in metallo a partire da circa 30/40 euro, per arrivare a un centinaio di euro per quelli più grandi e di maggiore qualità. Allo stesso tempo il trasportino rappresenta un metodo igienico, poiché i peli e la saliva del cane rimangono all’interno della gabbia senza sporcare i sedili della vettura.

Una volta a bordo è importante bloccare la struttura in modo adeguato, evitando che durante la guida possa ribaltarsi o mettere in pericolo l’animale. In questo caso basta utilizzare la cintura di sicurezza posteriore, facendola passare intorno alla gabbia per mantenerla sempre nella medesima posizione.

LA RETE DIVISORIA PER PORTARE IL CANE IN AUTO

Un’alternativa al trasportino, quest’ultimo adatto soltanto agli animali di taglia medio/piccola, è la rete divisoria, una barriera da installare tra il portabagagli e il resto dell’abitacolo. Il supporto, di solito, va sistemato sopra lo schienale dei sedili posteriori della vettura, fissandolo al tettuccio con degli appositi ganci.

Altrimenti si può utilizzare una grata da posizionare sulla parte dietro dei sedili anteriori, separando di fatto la parte anteriore dell’abitacolo da quella posteriore. Le opzioni ad ogni modo sono due, una rete fissa per la quale serve il via libera della Motorizzazione Civile, oppure un modello mobile da montare soltanto durante il trasporto dell’animale domestico.

La rete auto per cani obbligatoria è un modo pratico e sicuro per il trasporto dei cani di taglia media e soprattutto grande, specialmente se la loro presenza a bordo è abbastanza frequente o se l’animale non gradisce la custodia nel trasportino. Questi accessori sono piuttosto economici, con un costo di circa 15/20 euro per un modello smontabile.

LA CINTURA DI SICUREZZA PER PORTARE IL CANE IN MACCHINA

Se il cane viene trasportato in auto senza gabbia o rete divisoria, in questo caso è indispensabile munirsi di un’apposita cintura di sicurezza per animali domestici. In commercio si possono trovare diversi modelli universali, da usare su qualsiasi tipo di veicolo, tuttavia è importante verificare l’omologazione e la presenza della marcatura europea.
La cintura per il cane in auto è un’imbragatura speciale, la quale è composta da due parti: delle cinghie imbottite che avvolgono il torace dell’animale e una cinta in nylon con gancio di fissaggio al supporto delle cinture di sicurezza posteriori. In questo modo basta far indossare l’imbragatura al cane, per poi bloccarla all’aggancio del divanetto.

COME PORTARE IL CANE IN MACCHINA: ALCUNI CONSIGLI UTILI

Oltre a trasportare l’animale in maniera sicura e in linea con le normative di legge, ovviamente bisogna anche penare al benessere del proprio amico a quattro zampe. Viaggiare in macchina può rivelarsi una situazione piuttosto stressante per il cane, per questo motivo è fondamentale seguire alcuni consigli utili per rispettare le sue necessità.

Innanzitutto bisogna far abituare l’animale ai viaggi in macchina in maniera graduale, evitando di forzarlo e iniziando sempre con dei brevi tragitti. Allo stesso tempo è indispensabile guidare in modo dolce e fluido, cercando di non compiere accelerazioni e frenate brusche o percorrere curve strette a velocità elevata.

Inoltre è essenziale rendere l’ambiente confortevole per il cane, ad esempio mettendo nella gabbia o sul sedile la sua copertina oppure un giocattolo. Da non sottovalutare è l’alimentazione, infatti prima di un viaggio il cane non dovrebbe mangiare, ma è importante mantenerlo idratato e prevedere delle soste frequenti per consentirgli di bere e fare i suoi bisogni se necessario.