Le macchine elettriche moderne rappresentano la soluzione migliore per la mobilità green e si possono acquistare usufruendo degli ecoincentivi, agevolazioni che rendono più accessibile comprare e mantenere i veicoli ecologici.

Ad oggi è possibile trovare sul mercato un’ampia scelta di modelli, dalle citycar per la guida in città alle berline due volumi compatte a basso impatto ambientale. Ecco 7 auto elettriche economiche tra cui scegliere, per condividere la rivoluzione verde senza spendere un capitale.

Skoda Citigo iV (a partire da 22.300 euro)

Considerata l’auto elettrica meno costosa in commercio, la Skoda Citigo iV è una citycar per la guida in città, agile nel traffico e omologata per 4 persone. La vettura presenta un bagagliaio da 250 litri, un’ottima insonorizzazione e un elevato comfort a bordo, inoltre risulta davvero comoda anche sui tratti stradali sconnessi.

Il motore elettrico è equipaggiato con una batteria agli ioni di litio da 36,8 kWh, con una potenza di 83 cv e un’autonomia fino a 260 chilometri. Manca la frenata automatica d’emergenza, mentre ci sono importanti sistemi ADAS per l’assistenza alla guida, come l’avviso per il mantenimento di corsia e il cruise control.

Renault Twingo Z.E. (a partire da 22.450 euro)

Macchina 100% elettrica perfetta per la mobilità urbana, la Renault Twingo Z.E. è una piccola utilitaria da 82 cv, con batteria da 22 kWh e capace di sviluppare 160 Nm di coppia. L’auto francese è in grado di percorrere fino a 200 chilometri con una ricarica, con una velocità massima di 135 Km/h e il recupero in 30 minuti di un’autonomia sufficiente per percorrere 80 chilometri.

Uno dei punti di forza della citycar di Renault è la dotazione tecnologica, composta da un moderno sistema di infotainment con schermo touchscreen da 7 pollici, con app My Renault che consente di monitorare i consumi energetici e l’autonomia. Non male il bagagliaio da 240 litri, con una configurazione a 4 posti e un raggio di sterzata di soli 4,3 metri.

Volkswagen e-up! (a partire da 25.200 euro)

Una delle migliori auto elettriche più economiche è senza dubbio la Volkswagen e-up!, una citycar per la mobilità sostenibile dotata della nuova batteria da 36,8 kWh. Le prestazioni sono di tutto rispetto per una vettura da 3,6 metri che propone un motore pulito 83 cv, in grado di spingere l’auto fino a 130 Km/h con un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in 11,9 secondi.

La VW e-up! propone un’autonomia fino a 285 chilometri, con un consumo energetico medio di 12,7 kWh/100 Km, mentre la nuova versione è compatibile con la ricarica rapida per passare dal 20 all’80% in appena 50 minuti. Ricca la dotazione di serie, la quale comprende cerchi in lega da 15 pollici, climatizzatore automatico e l’avvisatore acustico per i pedoni.

Fiat 500 elettrica (a partire da 26.100 euro)

La nuova gamma della Fiat 500 elettrica mette a disposizione un prezzo piuttosto accessibile, soprattutto tenendo conto degli ecoincentivi e del bonus rottamazione. La piccola italiana a zero emissioni offre un’autonomia fino a 320 chilometri, mentre nel ciclo urbano è capace di percorrere fino a 460 chilometri con una ricarica.

La vettura è compatibile con la ricarica veloce, per ottenere in 5 minuti l’autonomia per fare fino a 50 chilometri. Tanti i sistemi di assistenza per la guida autonoma di secondo livello, dalla frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni al monitoraggio della stanchezza del conducente, oltre all’infotainment con schermo touchscreen da 7 pollici e alla predisposizione per Android Auto e Apple CarPlay.

Smart EQ fortwo (a partire da 29.950 euro)

Proposta con il nuovo restyling del 2020, la Smart EQ fortwo è una citycar due posti progettata appositamente per la città: un’auto elettrica economica e particolarmente agevole nel traffico. La vettura tedesca dispone di una batteria da 17,6 kWh, con un sistema powertrain da 82 cv che assicura fino a 159 chilometri di autonomia.

La velocità è autolimitata a 130 Km/h, con uno scatto da a 100 Km/h in 11,6 secondi, mentre la modalità ECO aiuta a ottimizzare il dispendio energetico. Sono disponibili i fari a LED opzionali, con un impianto multimediale da 7 pollici e app EQ Control per il monitoraggio dei consumi e del livello di carica.

Opel Corsa-e (a partire da 32.400 euro)

Per chi ha bisogno di maggiore spazio a disposizione la Opel Corsa-e potrebbe rappresentare la soluzione giusta. Tra le macchine elettriche economiche è una delle più equilibrate, con una lunghezza di 406 cm, omologazione per 5 posti, un bagagliaio da 308 litri e una configurazione a 5 porte per ottimizzare l’abitabilità interna.

L’utilitaria tedesca assicura un’autonomia fino a 337 chilometri secondo gli standard WLTP, grazie a una batteria da 50 kWh e una potenza complessiva di 77 cv con 260 Nm di coppia. Con la ricarica rapida si arriva all’80% di energia in soltanto 30 minuti, inoltre l’allestimento di serie è completo e include il sistema multimediale da 7 pollici, la strumentazione digitale e il climatizzatore automatico.

Mini Cooper SE (a partire da 33.900 euro)

La Mini Cooper SE è il primo modello full electric del marchio inglese, oggi di proprietà della casa tedesca BMW, una vettura 100% a zero emissioni con batteria agli ioni di litio da 32,6 kWh e potenza del motore elettrico di 184 cv. Le prestazioni sono elevate, con una velocità massima di 150 Km/h e un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in appena 7,3 secondi.

La Mini elettrica garantisce un’autonomia fino a 270 chilometri, mette a disposizione un bagagliaio da 211 litri e un’eleganza stilistica impeccabile. Sono presenti i nuovi gruppi ottici con fari a LED, cerchi in lega da 16 pollici di serie e la Wallbox Mini per la ricarica domestica, per ottenere fino all’80% di autonomia in circa due ore e mezza.