var pageNames = document.URL.split("/"); if(pageNames.length <= 4 && pageNames[4] == "") {

} else { var page; if(pageNames.length > 3 && pageNames[4] != "") { for (var i=3; i 3) { page = pageNames[i-1] + "|" + pageNames[i]; } }

} }

Dematerializzazione del Contrassegno

Dal 18 ottobre 2015 come previsto dal  Decreto Ministeriale n.110 del 2013 il contrassegno cartaceo diventa digitale

Cosa è il contrassegno?


Il contrassegno assicurativo è il tagliando cartaceo che consente di certificare che un veicolo è assicurato per la Responsabilità Civile. Il tagliando contiene, infatti, gli estremi della polizza: il nome e il marchio della Compagnia, il numero di targa, il tipo di veicolo e la scadenza della copertura assicurativa.



Cosa Cambia?


Dal 18 Ottobre per gli automobilisti non sarà più necessario esporre il contrassegno assicurativo sul parabrezza in quanto le compagnie alimenteranno un'apposita banca dati, di conseguenza non verrà più inviato in forma cartacea.

E' però indispensabile avere con se, in copia stampata o in formato digitale, il certificato di assicurazione, ovvero il documento ufficiale per attestare l'esistenza di una copertura assicurativa RCA e che consente l'identificazione degli estremi in caso di sinistro.



Come saranno effettuati i controlli?


Le Forze dell'ordine verificheranno, attraverso un innovativo sistema, se il numero di targa è presente nella banca dati dei veicoli assicurati, direttamente sul posto di blocco o attraverso l'utilizzo di dispositivi elettronici a distanza come Autovelox, Tutor, Telepass e Telecamere ZTL.



Chi alimenterà la banca dati?


La banca dati sarà alimentata direttamente dalla compagnia di assicurazione ogni volta che una nuova polizza o un rinnovo verranno stipulati.



Viaggiare all’estero


Per circolare nei paesi dell’Unione Europea sarà obbligatorio avere a bordo del veicolo il certificato di assicurazione che certifica il contratto assicurativo, mentre nei paesi Extra EU continua ad essere obbligatoria la carta verde.

Elenco dei paesi dove è obbligatoria la carta verde e Quixa garantisce la copertura assicurativa:

  • Bosnia e Erzegovina
  • Bielorussa
  • Macedonia – F.Y.R.O.M
  • Montenegro
  • Tunisia
  • Turchia
  • Israele


Rinnova in pochi passi

Accedi all’area MyQuixa e rinnova in un click

Rinnova ora

In caso di incidente

Trovi tutte le indicazioni per gestire la pratica del sinistro.

Gestisci sinistro

Hai bisogno di aiuto?

Scopri come entrare in contatto con Quixa!

Contattaci

Metodi di pagamento:

Copyright 2017 © AXA Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U.
Rappresentanza generale per l’Italia - P. IVA n. 08439720965